- Io sono il primo, Piatto ricco mi ci ficco!, Picnic, Tuttapatata

Movimento in difesa della ZTLL e della FOCACCIA DI PATATE IN PADELLA

Difendiamo tutte le zitelle del mondo e doniamo a tutte quelle povere coppie una buonissima FOCACCIA DI PATATE IN PADELLA senza uova!

C’è chi combatte per la parità dei diritti, c’è chi marcia con orgoglio perché famiglie di ogni gender, se proprio ci tengono, possano trascorrere notti insonni dietro ad un neonato, c’è chi vuol far valere le ragioni d’amore di tutte le accoppiate possibili e immaginabili pur di accaparrarsi il sacrosanto matrimonio in bianco con 150 parenti a testa.

E c’è chi come te, zitella, che al massimo potrà sperare di passare avanti alla cassa del supermercato se hai in mano solo una confezione di ravioli. Sempre che l’adorabile vecchina prima di te, vedova risposata, con 5 figli tutti felicemente accasati e con un carrello che sfamerebbe il Burundi, ti conceda il favore.

Perché non c’è niente da fare, la società si evolve, o ci prova, ma se tu hai raggiunto o anche solo un “filino” superato i 40 e sei priva di una sottospecie di maritofidanzatocompagnoconvivente che ti abbia ingravidato l’esistenza, allora stai certa che in ogni, o quasi, situazione, dovrai vedertela da sola.

Non c’è gruppo, movimento, setta, associazione, partito che tenga. Che tenga per te, amica solitaria.

Ma ora dico, ok difendere i diritti dei Lgbt e di tutto l’arcobaleno in ogni sua sfumatura pantone, ma perché non soffermarsi un po’ anche su quelli della Ztll? Che non è l’acronimo sbagliato della zona a traffico limitato (anche perchè già da quelle parti non è che ci sia tutto sto’ traffico, se poi lo limitiamo pure…), ma quello della povera Zitella!

E invece, nessuno marcerà per il tuo diritto di avere a disposizione un set gratuito di idraulico/elettricista/muratore in qualsiasi momento del giorno, nessuno si farà lapidare perché tu possa trovare in commercio confezioni di acqua da 6 munite di rotelle per non dovertele incollare tutte da sola.

Nessun sit in pro zitella per garantirti sempre che, a turno, un vicino ti butti la spazzatura o si faccia insultare quando hai le tue cose, nessuno varerà una legge per garantire le nozze da single, perché tutti hanno diritto di vestirsi come una meringa almeno un giorno nella vita, nessuno aprirà liste di non nozze nei migliori negozi della città per chi sceglie di abbandonare la casa paterna per la libertà solitaria in 35mq.

Sembrerà strano, ma anche in una casa da 1 si ha bisogno della lavatrice.

No amiche/i single, nessuno combatterà per noi.

E sapete perché? Perché noi la sera quando torniamo stanchi in una casa fredda e vuota, possiamo mangiare, in pigiama, un panino davanti alla tv. E loro no. Perché la domenica mattina possiamo svegliarci alle 12, farci un piatto di pasta al pesto e tornare a letto. E loro no. Perché noi possiamo decidere di vedere un thriller, un cartone animato ma anche un porno. E tutto in contemporanea e alle 3 di notte. E loro no.

Noi possiamo addormentarci sul divano e svegliarci sul divano. E loro no.

E loro vogliono farcela pagare. Perchè vivono con partner che potevano essere nostri e crescono figli che potevamo generare noi. E invece se li sono beccati loro e per questo ci odiano!

E allora, per ringraziarli di questo sacrificio umano, eccovi una buonissima FOCACCIA DI PATATE IN PADELLA senza uova.

Sbucciate e lessate 5 patate medie in acqua bollente e salata. Una volta pronte schiacciatele bene con una forchetta o una schiaccia patate e lasciate raffreddare in una ciotola. 

Aggiungete 3 cucchiai di fecola di patate (oppure farina 00), 4 cucchiai di pane grattugiato, 1 cucchiaio di olio, sale, pepe, erbe tritate a piacere, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato 1 cucchiaio di pecorino grattugiato.

Amalgamate il tutto e una volta ottenuto un bel composto liscio dividetelo in due parti. 

Con una parte ricoprite tutto il fondo di una padella da 22/24cm unta con un po’ di olio. Poi farcite il centro con quello che vi pare, io avevo mozzarella e mortadella. ricoprite con la parte di patate rimanete e spennellate con un pochino di olio e ricoprite con formaggio grattugiato. 

Mettete sul fuoco per circa 10 minuti coprendo la FOCACCIA DI PATATE con un coperchio.

Trascorso il tempo, giratela con l’aiuto del coperchio stesso o un piatto, e fate cuocere anche l’altro lato. 

La vostra FOCACCIA DI PATATE IN PADELLA farcita, filante e caldissima, è pronta per essere mangiata.

Perché anche voi avete bisogno di un po’ di emozioni nella vita…

6 thoughts on “Movimento in difesa della ZTLL e della FOCACCIA DI PATATE IN PADELLA

  1. Mi faccio promotore di qualsiasi comitato di sostegno e supporto alla zitellaggine. Hai ragione, in questo mondo non v’è giustizia. Magari i più sono invidiosi di non riuscire a vedere in contemporanea un thriller, un cartone animato e un porno. D’altra parte l’eclettico/a gli fa rabbia perché secondo loro, non avrebbe altro di meglio da fare. Troppo tempo per sé. Ma cosa vuoi che ne sappiano!
    Bellissimo, come al solito. E letto con grandissimo piacere. Come al solito. 🙂
    Ciao, Piero 🙂

Rispondi