Blondies intera
- Brownies, feste, Sdolcinerie

L’eterna sfida anche nel dessert di Pasqua: BROWNIES vs BLONDIES!

Si dice che gli uomini preferiscano le bionde ma poi sposino le more. Tranne la sottoscritta… E voi che preferite come dessert? I mitici brownies o gli eterei BLONDIES?

Blondie di Pasqua

Quando a 15 anni vieni scartata per la dorata Sveva del terzo banco, a 23 per la mielosa (e non solo di capelli) Cristina della palestra e a 40 per la biondissima Tania conosciuta su Tinder, non puoi che dargli ragione, si, agli uomini piacciono le bionde.

Però si, è anche vero che sposano le brune.

Ma loro, i maschi, lo sanno?

Perché – amici maschi – la cosa vi sconvolgerà, ma il 90% della popolazione femminile di origine mediterranea ha i capelli di colore scuro. Per cui o siete tra quei pochi fortunati che sono riusciti a fare loro quel 10% di biondo scalpo originale, oppure Carmela, la gentile donzella giunta nel vostro cuore direttamente dalla provincia di Catanzaro e che state per impalmare a giugno sull’altare, in realtà sotto la sua chioma dorata, che voi tanto amate, nasconde una brutale realtà: è nera come la pece.

Ma sia chiaro, Carmela non vi sta ingannando, non finge con voi e il resto del mondo di essere la Pamela Anderson di Soverato solo perché ha un piano diabolico in mente, cioè sposarvi. Vi piacerebbe!

E invece no, Carmela, come tutte noi del resto, è cresciuta giocando con Barbie biondissime al limite dell’albino, ha combattuto e pianto con una ambigua quanto bionda Lady Oscar, ha avuto i primi palpiti d’amore con Candy Candy e le sue generose gialle codine con grandi fiocchi, ha corso all’impazzata la scalinata sulla quale l’algida Cenerentola si perde la scarpetta, ha tifato per la l’angelica Krystle sempre in lotta contro la diabolica (e mora, ovviamente) Alexis in Dynasty, fino a sperare in un ritorno di fiamma di Brad con la biondo cenere Jennifer a dispetto della perfida bruna Angelina.

Insomma, Carmela è cresciuta con il mito del biondo assoluto, della gialla purezza, della gentilezza dorata. Chiome del colore del sole attorno alle quali cinguettanti uccellini erano sempre pronti a fare festa. Mentre sulle scure chiome son sempre pronti a fare ben altro…

Quindi, si amici, voi preferite spesso e volentieri le bionde, però, senza esserne del tutto consapevoli, quasi sicuramente state sposando una bruna.
E un giorno la cattiva Carmela nera che si nasconde sotto la buona Carmela gialla, verrà fuori…

Blondies

Ma non ci pensate e gustatevi la versione chiara dei mitici Brownies: i BLONDIES! Addobbati a festa per Pasqua.

Prendete 2 uova, rompetele in una ciotola e sbattetele con una frusta a mano insieme a 100gr. di zucchero di canna e 50gr. di zucchero muscovado (se volete dei blondies più blondies, sostituite con 150gr. di zucchero bianco). Ottenuto un impasto spumoso, aggiungete 130gr. di burro fuso, 200gr. di farina setacciata con 8gr. di lievito vanigliato per dolci. Mescolate e poi aggiungete 100gr. di cioccolato bianco in pezzi e 30gr. di arachidi (tostati precedentemente in padella per qualche minuto). Amalgamate e versate il composto in uno stampo quadrato, circa 23x23cm, rivestito di carta forno.

Cuocete in forno caldo a 180° per circa 30 minuti. Appena cotto (fate prova stecchino asciutto), quando è ancora morbido, disponete sul dolce, facendo una lieve pressione per farli affondare, tanti ovetti di cioccolato e smarties colorati.
Fate raffreddare e servite i Blondies tagliati a quadratini.

Blondies a fette

0 thoughts on “L’eterna sfida anche nel dessert di Pasqua: BROWNIES vs BLONDIES!

  1. Ali, sottoscrivo in pieno le tue parole. Anche il mio adorato coniuge la pensa così: ammira le bionde ma poi si è invaghito della sottoscritta, non esattamente bruna, come sai, ma certamente castana! 😄😄😄