- Carote, feste, Sdolcinerie

Pasqua con i suoi? TORTA CAMILLA CAROTE E MANDORLE per sopravvivere!

Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi? No, Pasqua con i suoi! Ma per fortuna anche con la Torta Camilla carote e mandorle. Ispirata alle famose Camille e la cui ricetta è contenuta nella prima mail di Paola alle amiche…

Torta Camilla_porzione

Carissime,
qui è meraviglioso!

Sono con lui e lui è il fidanzato che tutte noi abbiamo sempre sognato: così ricco, così bello, così biondo, così gentile, così generoso. Così Gianadalberto.

Mai avremmo immaginato che una di noi potesse finalmente veder realizzato questo sogno impossibile: il fidanzato perfetto che ti porta a conoscere la sua famiglia perfetta, nella perfetta casa di campagna. A Pasqua!

Altro che Mario, il quale al massimo ti offriva un doppio cheeseburger al Macdonald’s, o Luigi, che se andava bene a Pasqua ti portava due giorni a Zagarolo.

E voi che vi preoccupavate per quella sua insana tendenza al controllo della mia vita. Vi sbagliavate, non è affatto così. Infatti dopo una settimana mi ha permesso di scrivervi una mail con il suo pc.
Purtroppo, appena giunta in questa casa, il mio cellulare ha smesso di funzionare…

Qui è tutto wow, amiche!

E se volete saperne di più di questa Pasqua con i suoi… Cliccate qui 👉 chizzocute.it.

Intanto vi anticipo la ricetta del dolce preferito da Gianadalberto: la Torta Camilla carote e mandorle. Praticamente la versione gigante delle piccole camille.

Ho setacciato in una ciotola 150g di farina 00, 50gr. di maizena e 1 bustina e 1/2 di lievito vanigliato per dolci, ho aggiunto 100gr. di farina di mandorle, 180gr. di zucchero di canna1 pizzico di sale e ho mescolato.

Ho separato i tuorli dagli albumi (per un totale di 2 uova grandi), e nella ciotola con i tuorli ho versato 120ml. di succo d’arancia, 60ml. di olio di semi, la buccia grattugiata di 1 arancia e 200gr. di carote pulite e tritate. Ho mescolato velocemente e unito pian piano le polveri della prima ciotola a questo composto.

A parte ho montato a neve anche gli albumi con 2gr. di cremor tartaro, quindi ho unito i due composti mescolando, lentamente, dal basso verso l’alto.

Torta Camilla_crudaHo versato il composto nello stampo da zuccotto da circa 20cm (così da dare alla torta la caratteristica forma delle camille, ma in alternativa va benissimo uno stampo rotondo da 20/22), imburrato e infarinato, e l’ho coperto con la carta argentata.

Ho poi infornato, in forno caldo, prima a 180° per circa 45 minuti e poi a 160° per altri 15 minuti.

Fate sempre la prova stecchino: lo stampo da zuccotto è profondo e tende a non cuocere omogeneamente tutta la torta. Coprite con carta argentata se si cuoce troppo in superficie.

Torta Camilla

Però una volta cotta, la Torta Camilla carote e mandorle darà alla vostra Pasqua con i suoi tutto un altro sapore!

0 thoughts on “Pasqua con i suoi? TORTA CAMILLA CAROTE E MANDORLE per sopravvivere!