- Estate, Insalate, Piatto ricco mi ci ficco!, Pomodori, Tuttapatata, Verdure

Mamme da spiaggia e un POLPETTONE ALLE VERDURE SENZA COTTURA

Quante mamme da spiaggia conoscete? O lo siete proprio voi? Allora sorridiamone insieme e poi corriamo a preparare un piatto perfetto anche sotto l’ombrellone: POLPETTONE ALLE VERDURE SENZA COTTURA.

 

  1. La mamma esausta

    Quella che arrivata a giugno sogna una sola cosa: un resort alle Maldive. Da sola.

    Si ritrova invece a Milano Marittima con 3 figli e carica come se stesse espatriando: due enormi borse di paglia, una borsa frigo, gonfiabili di ogni genere. Passa la giornata sempre in piedi a controllare le azioni dei 3 che le sono toccati in sorte. Urla i loro nomi 12 volte al minuto, cercando di impartire ordini di ogni genere, ma senza successo. Si siede stremata solo a fine giornata quando, al sesto tentativo, riesce a ficcarli tutti in macchina. Giurando a se stessa di abbandonarli alla prima piazzola di sosta…

  2. La mamma “No, a mamma, no!”

    Quella che arriva in spiaggia e impedisce ai figli di fare la qualsivoglia. Non ci si muove dall’ombrellone, non ci si muove dalla riva, non si va da soli al bar, non si sta al sole senza spalmare la protezione ogni 15 minuti, non si fa il bagno appena arrivati, non si fa il bagno prima di andare via, non si fa il bagno dopo aver mangiato un ghiacciolo. A fine giornata i bambini firmano una petizione per l’apertura delle scuole in estate.

  3. La mamma “Chiuso per ferie”

    Cioè quella che deposita i figli sulla spiaggia e poi non vuole saperne più niente.

    Arriva nelle ore più calde, prende posizione supina sotto l’ombrellone e lascia i figli a loro stessi. E al resto dei presenti che devono sorbirseli nella sua completa indifferenza. Così loro scavano buche grandi come crateri, organizzano campionati di calcio tra un asciugamano e l’altro, corrono su chiunque, promuovono rave party sul bagnasciuga. Lei prende vita solo a fine giornata, quando si alza dal lettino, raccatta i bambini che trova nelle vicinanze e li porta a casa. Indipendentemente dal fatto che siano i suoi o no…

  4. La mamma centralinista

    Quella che arriva in spiaggia parlando al cellulare e la lascia parlando al cellulare. Passa la giornata chiamando parenti e amici, scattandosi selfie mentre prende il sole, mentre nuota, mentre scala uno scoglio, compra un gelato, flirta con il bagnino. Scrive post in cui racconta come sia bello andare al mare con la prole. E quando finalmente si decide a postare una foto con i suoi amati figli, sia accorge di non averli portati…

Vi riconoscete in una di queste mamme? Vabbè, non vi preoccupate, la soluzione c’è: POLPETTONE ALLE VERDURE SENZA COTTURA.

Per prima cosa mettete nel mixer 100gr. di tarallini (o cracker) con la buccia grattugiata di mezzo limone, prezzemolo fresco tritato e sesamo tostato. Frullate il tutto in modo da ottenere una panatura non troppo fine.

Poi lessate 400gr. di patate, sbucciatele ancora calde e schiacciatele bene. Aggiungete pepe, noce moscata, sale, 100gr. di ricotta asciutta, 200gr. di tonno sgocciolato, 1 cucchiaio di trito di taralliprezzemolo fresco tritato e altro sesamo tostato.

Lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo e senza grumi. Stendete metà dell’impasto su un foglio di carta forno e al centro mettete tante verdurine lessate (carote, mais, olive, piselli o quello che vi piace).

Coprite con l’altra metà dell’impasto, avvolgetelo nella carta forno e ottenete un rotolo compatto. Fatelo riposare in frigorifero per almeno due ore.

Riprendete dal frigo il rotolo di POLPETTONE ALLE VERDURE SENZA COTTURA, passatelo nell’impanatura di taralli, aiutandovi con la carta forno.

Tagliatelo in fette e servitelo accompagnato da insalata mista o anche con una salsa di basilico.

3 thoughts on “Mamme da spiaggia e un POLPETTONE ALLE VERDURE SENZA COTTURA

  1. Mi hai fatto morire dal ridere, 😀 la mamma che si porta via i figli degli altri non fa un grande affare, 😀 😀 sei bravissima, ancora tanti bacioni, <3

Rispondi