- Muffin, Sdolcinerie

CIAMBELLINE ALLE MANDORLE con CREMA DIPLOMATICA che si credono zeppoline fritte

Un’idea simpatica e buonissima: CIAMBELLINE ALLE MANDORLE con CREMA DIPLOMATICA che si credono zeppoline fritte.

Essere stata cresciuta da una madre che non amava friggere né complicarsi troppo la vita ai fornelli, ti resta dentro e ti segna.

Come me anche lei ha sempre amato cucinare, soprattutto dolci, ma cercava degli escamotage per non perdere tempo. Quindi niente cibi fritti, che dopo puzza tutto e devi pure pulire tanto, e niente piatti troppo arzigogolati che sono lunghi da preparare e dopo, inutile dirlo, devi pulire troppi arnesi. 

Memore di tali insegnamenti, in cucina cerco sempre la via più facile. Ma ammetto, non sempre la trovo. Così mi finisco per fare delle semplicissime ciambelline, che poi però mi ostino a decorare con una crema pasticcera poi divenuta crema diplomatica. 

Insomma, la vita me la complico a metà. Come se ce ne fosse bisogno…

Se anche voi volete un’idea semplice da ricoprire con un grande classico, ecco le CIAMBELLINE ALLE MANDORLE CON CREMA DIPLOMATICA che si credono zeppoline fritte.

Per prima cosa prepariamo la CREMA PASTICCERA.

In una pentola mettiamo a scaldare 400ml. di latte (non deve bollire). Intanto in una ciotola lavoriamo 2 tuorli, di 2 uova grandi, con 90gr. di zucchero, fino ad ottenere un composto gonfio. Poi aggiungiamo 40gr. di amido di mais con mezzo cucchiaino di vaniglia naturale in polvere e 1 cucchiaio del latte caldo. Amalgamiamo insieme fino ad ottenere una cremina liscia.

Versiamo tutto nella pentola con il latte e mescoliamo continuamente con la frusta a mano fino a che non si addensa e comincia a bollire. A questo punto, mettiamo la CREMA PASTICCERA in una ciotola (possibilmente non di plastica) e copriamola con la pellicola a contatto. Lasciamo raffreddare e teniamo poi in frigo anche tutta la notte.

Trascorso il tempo necessario, potete usare la crema così com’è oppure trasformare in CREMA DIPLOMATICA (o CHANTILLY ALL’ITALIANA). Basterà montare 200ml. di panna fresca non zuccherata con 1 cucchiaio di zucchero e poi aggiungerla piano, piano alla CREMA PASTICCERA. Mescolate bene e tenete in frigo fino all’utilizzo.

Procediamo con le semplici CIAMBELLINE ALLE MANDORLE. 

In una ciotola lavorate, con le fruste elettriche, 1 uovo grande con 60gr. di zucchero. Versate 70ml. di latte e 30ml. di olio di semi e mescolate ancora. Poi aggiungete 90gr. di farina 00 setacciata con mezzo cucchiaino di lievito in polvere per dolci e 30gr. di farina di mandorle. Mescolate con una spatola tutto il composto e poi versate in 6 stampini per mini bundt cake.

Fate cuocere in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti (fate sempre prova stecchino). 

Una volta cotte e raffreddate le ciambelline, ricopritele di zucchero a velo e poi procedete con la guarnizione di CREMA DIPLOMATICA. Mettete la crema in una sac à poche con beccuccio a stella e, cominciando dal centro, fate un bel ciuffo di crema sulle ciambelline.

Infine aggiungete un’amarena sciroppata su ognuna ed ecco pronte le CIAMBELLINE ALLE MANDORLE CON CREMA DIPLOMATICA che si credono delle zeppoline.

Se poi volete cimentarvi in una cosa un po’ più complicata: PARIS BREST AL CACAO, CREMA DI LATTE E AMARENE.