- Cake, Frutta, Primavera, Sdolcinerie

Un dolce ricordo infantile: TORTA MARGHERITA con PANNA e FRAGOLE

Se c’è una torta che rappresenta in pieno la mia infanzia e tutte le torte dei miei compleanni passati è sicuramente lei, la TORTA MARGHERITA con PANNA e FRAGOLE.

Ai miei compleanni non mancava mai, anche se essendo d’inverno spesso al posto delle fragole a far compagnia alla panna c’era tanta cioccolata. La TORTA MARGHERITA era comunque un must.

A casa di mia madre c’è ancora uno stampo grande quanto il forno che lei usava per le torte delle feste. Mi ricordo l’impasto della torta margherita montato all’infinito con il suo vecchio sbattitore che diventava bollente per il troppo uso.

Perché il segreto, di Pulcinella perché tutti lo sanno, è che le uova per la TORTA MARGHERITA vanno montate alla perfezione. Solo così si otterrà una torta alta, soffice e degna di questo nome.

Allora proviamo a farla insieme in una versione molto primaverile: TORTA MARGHERITA con PANNA e FRAGOLE.

Per prima cosa mettete a sciogliere a bagnomaria 120gr. di BURRO con la buccia grattugiata di 1 LIMONE bio e lasciate raffreddare. Nella ciotola della planetaria montate, con la frusta e a velocità alta, 3 UOVA con 180gr. di ZUCCHERO e 1 pizzico di sale. Lavorate per almeno 10 minuti fino a quando l’impasto non si gonfierà. Aggiungete 2 TUORLI, uno per volta, continuando a lavorare con la frusta. Poi versate tutta insieme 150gr. di FARINA 00 setacciata con 100gr. di FECOLA DI PATATE e 8gr. di LIEVITO PER DOLCI (in teoria le uova, se montate alla perfezione, faranno lievitare il dolce senza bisogno di agenti chimici. Ma io preferisco non rischiare…). Mescolate a velocità bassa e giusto il tempo di amalgamare il tutto.

Unite al composto il burro sciolto e con una spatola mescolate delicatamente senza far smontare il composto. Versate l’impasto in uno stampo imburrato e infarinato da 22/24 di diametro e cuocete in forno già caldo a 170° per circa 30/40 minuti (fate sempre prova stecchino). Intanto montate 400ml. di PANNA ZUCCHERATA e ben fredda con 1 cucchiaino di VANIGLIA LIQUIDA. E tenetela in frigo

Una volta cotta la TORTA MARGHERITA, fate raffreddare perfettamente, toglietela dallo stampo e tagliatela in due parti. Se vi sembra troppo asciutta potete spennellare le due parti con un po’ di latte, limoncello o la bagna che preferite.

Mettete la panna montata in una sac à poche e guarnite tutta la superficie della base della TORTA MARGHERITA, cospargete di fettine di fragole e poi ricoprite con l’altro disco e spolveratelo di ZUCCHERO a VELO. 

Se volete farlo giallo come il mio, mettete 1 cucchiaio di zucchero a velo in una bustina per alimenti con qualche goccia di colorante giallo. Chiudete il sacchetto e cominciate ad agitarlo, schiacciandolo con le dita in modo da mescolare bene il contenuto. In pochissimi secondi avrete lo zucchero giallo. Guarnite il centro della torta con altra panna e se volete delle fragole coccinella con cioccolato fondente.

A questo punto la vostra TORTA MARGHERITA con PANNA e FRAGOLE è pronta per far felici tutti.

Se volete un’alternativa “firmata”: PASTA MARGHERITA di Pellegrino Artusi!

3 thoughts on “Un dolce ricordo infantile: TORTA MARGHERITA con PANNA e FRAGOLE