Miss Brownies a casa

“Non c’è casa che valga la mia”. Lo diceva Dorothy nel Mago di Oz, ma è proprio così? E nel dubbio è nato questo progetto di interviste domestiche, dove, tra una domanda e l’altra, tra una verità e una piccola bugia, sarà celebrata la storia d’amore o d’insofferenza che viviamo cono lo spazio più intimo che ci circonda. Che siano abitate da una famiglia o da una sola persona, le case non mentono. (Forse)

Il progetto è della filmmaker Patrizia Santangeli  e questa la pagina dove trovate la casa di Miss Brownies: 

https://www.patriziasantangeli.it/lecase/ale/